Le nostre radici...il nostro futuro

 
"Sopra le nuvole il cielo è sempre azzurro"
Fondatore Istituto Giordano
Vito Lorenzo Giordano (1936-2005)







1959. Nasceva a Bellaria lo "Studio termotecnico geom. V. Giordano", il primo embrione di ciò che sarebbe diventato, alcuni decenni più tardi, l'Istituto Giordano.
 

Anni 60. Dopo aver raggiunto una discreta diffusione sul territorio nazionale per l’attività di progettazione di impianti tecnologici, nacque il primo laboratorio che fungeva da entità ausiliaria per sopperire all'assoluta mancanza di dati forniti dai produttori delle macchine e delle apparecchiature.
Sempre in quegli anni lo studio di progettazione "Giordano" si specializzò su un sistema di impianto di riscaldamento chiamato "monotubo", al punto da apportarvi numerose innovazioni e di progettare e realizzare migliaia e migliaia di impianti. Il nome dello studio Giordano divenne importante e famoso in tutta l'Italia.

Anni 70. Vengono avviati progetti molto impegnativi: impianti industriali tecnologici a vapore ed acqua surriscaldata vennero progettati e realizzati a centinaia ovunque in Italia.
I dati ricavati in laboratorio interessavano sempre di più i produttori, fino al giorno in cui si finì per operare quasi prevalentemente su loro richiesta, al punto che l'attività di laboratorio prevalse su tutte le altre. A questa si affiancarono presto l'attività di progettazione di componenti per gli impianti e l'inizio delle prime esperienze di progetti di ricerca per l'ottimizzazione delle prestazioni nei settori della termotecnica e dell'idraulica.
L'attività di progettazione impianti venne in primo tempo ridotta, poi soppressa, per dar spazio alla nuova emergente identità dell' impresa "Giordano" nella veste di Laboratorio di caratterizzazione e collaudo di prodotti industriali nei settori idraulico e termotecnico. Questo periodo fu caratterizzato dalla continua crescita di discipline tecniche che venivano introdotte, a cui far fronte con scarsi mezzi strumentali, carenza di spazi e un'elevato tourn-over di personale.
 

1979. Inaugura la nuova sede di Bellaria in Via Rossini (attuale collocazione).  L’Istituto Giordano inizia ad assumere sempre di più la struttura attuale, quella di Centro Politecnico di Ricerca Tecnologica a dimensione Europea.


Anni 80. Prendono vita e forma i laboratori di Scienza delle costruzioni, Acustica, Security & Safety, Chimica, Resistenza al fuoco e Reazione al Fuoco.

Anni 90.
Continua in maniera costante lo sviluppo delle attività dell'Istituto e ai laboratori già presenti si affiancano quelli di: Allestimenti speciali, Metrologia, Tecnologia del legno, Metallurgia e Nautica.

2000. Parte il progetto Cina. Dopo anni si studio Istituto Giordano è riuscito ad insediarsi a Shanghai con un ufficio di rappresentanza con personale cinese istruito in Italia per effettuare le attività legate alla commercializzazione in Europa di prodotti cinesi e la necessaria marcatura CE.

2011. Inaugura il  nuovo Centro Sperimentale per le Costruzioni

 
Il progetto e la volontà di realizzare il nuovo “Centro sperimentale per le costruzioni” era nato nella testa del fondatore Vito Lorenzo Giordano, già diversi anni prima, quando guardando al futuro ci si accorse che il mercato richiedeva un notevole sforzo di crescita.

I lavori iniziati nel 2007 e terminati nel 2010 hanno reso operativi oltre 60.000 metri cubi di laboratori, che sono stati inaugurati il 13 Maggio 2011.
Tale progetto conferma Istituto Giordano leader in campo nazionale ed al IV posto in Europa come complesso sperimentale dedicato alle costruzioni ed all’edilizia: per esperienza  acquisita, investimenti specifici, superfici coperte, campi prove, numero di addetti, numero di clienti e fatturato.

Il Centro Sperimentale è nato nell’ottica di ampliare ulteriormente il servizio già offerto in ambito di certificazione e test di prodotto.
In controtendenza al periodo, caratterizzato per il mondo dell’edilizia da una profonda crisi, si è  voluto investire sul proprio futuro, puntando principalmente su innovazione e tecnologia. Questo è stato possibile grazie ad un notevole sforzo economico e soprattutto alla solidità dell’azienda, le cui basi si fondano su  oltre cinquant’anni di storia.