Stefano Vasini
CONTATTI SEZIONE

Stefano Vasini
Tel. 0541 322.292
E-mail s.vasini@giordano.it

Resistenza al fuoco

L’attività principale della sezione di Resistenza al Fuoco  consiste nel realizzare per mezzo di forni di prova, condizioni d’incendio sperimentale a cui sottoporre manufatti, strutture o porzioni edilizie, per stabilirne la durata in termini di resistenza al fuoco.

Le prove di resistenza al fuoco di elementi costruttivi che vengono utilizzati in costruzioni soggette a particolari norme di prevenzione incendi, sono regolamentate da protocollo dettato dal Ministero dell’Interno. Il nostro laboratorio è autorizzato dal 1986 ad eseguire prove secondo queste prescrizioni, con la Circolare n.91 fino al 2007 e attualmente secondo le norme di prova europee recepite dalla legislazione italiana.

La sezione esegue anche prove in accordo a norme di Paesi extraeuropei (ASTM etc.) e per il campo marittimo, secondo le procedure dettate dalle risoluzioni IMO quale il Fire Testing Procedures Code.

Il Laboratorio è anche Ente Notificato per il requisito essenziale n.2  “ Sicurezza in caso di incendio” del Regolamento CPR 305/11 sui Prodotti da Costruzione.
Le prove su partizioni verticali,  porte tagliafuoco, controsoffitti e sigillature per attraversamenti vengono eseguite sotto accreditamento ACCREDIA LAB N° 0021 secondo le procedure EN 17025

L'attività di resistenza al fuoco di Istituto Giordano è inoltre riconosciuta da parte del Ministero della Difesa e degli Interni degli Emirati Arabi (approfondisci).

Completa il quadro il lavoro di consulenza ai clienti per la ricerca e l'ottimizzazione di prodotti che necessitano di caratteristiche particolari di resistenza al fuoco.

Quali sono le prove accreditate ACCREDIA di questa sezione? Consulta l'elenco generale

PRINCIPALI ATTIVITA’
  • Resistenza al fuoco su porte e chiusure in genere secondo la norma UNI EN 1634-1 ai sensi del DM  21/06/2004  (Autorizzazione Ministero Interno del 08/02/2008 codice RN01FR02A1);
  • Prova di controllo della dispersione del fumo su porte e chiusure in genere secondo la norma UNI EN 1634-3;
  • Resistenza al fuoco su porte e chiusure in genere secondo la norma UNI 9723 (Autorizzazione Ministero Interno del 03/07/92);
  • Resistenza al fuoco su elementi e prodotti da costruzione ai sensi del DM 16/02/2007 Aut Min 08/02/2008:
    • Muri non portanti con attraversamenti, giunti lineari canalizzazioni e cavedi chiusure per nastri trasportatori (cod. autorizzazione RN01FR07B1)
    • Muri portanti  (cod. autorizzazione RN01FR05B3)
    • Solai, tetti scale passerelle  cod. autorizzazione RN01FR06C5
    • Controsoffitti e qualsiasi struttura orizzontale non sottoposta a carico (cod. autorizzazione RN01FR04C1)
    • Facciate continue full configuration (cod. autorizzazione RN01FR03B2
  • Resistenza al fuoco su manufatti e sistemi ai sensi della Marine Equipment Direttive (MED);
  • Resistenza al fuoco su elementi speciali quali valvole di impianti, tubi e condotti.
  • Forno sperimentale con apertura verticale 2000x2000 mm per prove su elementi speciali e per ricerche
  • Forno sperimentale con apertura verticale 3200x3200 mm per prove su porte ed elementi divisori verticali
  • Forno sperimentale con apertura orizzontale 3000x4000 mm per prove su elementi divisori e strutture orizzontali con e senza applicazione del carico
Contattaci