Certificazione di Dispositivi di coronamento e di chiusura dei pozzetti stradali

In Italia esiste una norma  (UNI/TR 11671:2017) che suggerisce, in attesa di giungere alla marcatura CE dei chiusini ai sensi del CPR, di certificare i propri prodotti su base volontaria in base alle norme della serie EN 124:2005

La vecchia norma per la certificazione di questi prodotti, la EN 124:1994, poteva essere utilizzata solo fino a marzo 2017.

Riportiamo di seguito alcuni passaggi del rapporto tecnico UNI/TR 11671:2017 "Dispositivi di coronamento e di chiusura dei pozzetti stradali - Indicazioni per l’applicazione della serie EN 124:2015 ".

Cap. 1 - Scopo e campo di applicazione: «Il presente rapporto tecnico fornisce indicazioni sull'applicazione della UNI EN 124:2015 (in tutte le sue parti da 1 a 6). Si applica fino a quando le osservazioni esposte dalla Commissione Europea non saranno superate e possa così avvenire la pubblicazione delle parti armonizzate della EN 124:2015 sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea.»

§ 4.1 - Generalità: «[...] si consiglia che [...] tutte le caratteristiche inerenti i chiusini, le griglie e le caditoie previste dalla norma [...] siano valutate su base volontaria da parte di un ente indipendente di certificazione e per tale scopo accreditato

§ 4.2 - Indicazioni: «I fabbricanti, importatori e distributori sono invitati a passare alla nuova UNI EN 124:2015 (in tutte le parti) entro il 31 marzo 2017, applicando su base volontaria i nuovi schemi di certificazione, rilasciati dagli enti indipendenti di certificazione accreditati, ai sensi della norma UNI EN ISO 17065, per la norma UNI EN 124.»

Per maggiori informazioni o per ricevere un preventivo contattaci