Parapetti vetrati: nuova norma UNI 11678

L’11 Maggio 2017 è uscita la nuova norma UNI 11678 dal titolo “Vetro per edilizia - Elementi di tamponamento in vetro aventi funzione anticaduta - Resistenza al carico statico lineare ed al carico dinamico - Metodi di Prova”.

La sequenza di prova descritta nella norma prevede prove di spinta al carico di progetto e, come nel metodo francese, una verifica al carico di sicurezza. Vengono inseriti dei limiti massimi alle deformazioni, pari a 100 mm durante l’applicazione della spinte, e di 10 mm nella deformazione residua.

Nel caso di parapetti senza corrimano, sono anche richieste delle verifiche di resistenza alla spinta in post rottura.
Dopo la fase di verifica della resistenza al carico, si prevede la verifica della resistenza agli impatti con corpo impattatore semirigido conforme alla così detta “prova del pendolo” UNI EN 12600.
Per i parapetti senza corrimano, è previsto anche un impatto di energia pari a 10 J con un corpo duro del peso di 1 kg.
 
L’apparecchiatura della nuova norma prevede un sistema di applicazione del carico statico uniformemente distribuito linearmente ed un sistema di misura delle deformazioni che possa rilevare in continuo le deformazioni con una risoluzione di almeno 0,1 mm.

Il laboratorio di Security and Safety è già pronto ad effettuare sui parapetti vetrati tutte le verifiche previste dalla nuova norma UNI 11678 e si è già attivato per richiedere l’accreditamento ISO/IEC 17025 all’ente di accreditamento nazionale ACCREDIA.
 
Per informazioni: Dott. Andrea Bruschi 0541 322388