The Florida Building Code


Negli anni ’90 lo stato della Florida fu investito da una serie molto violenta di uragani che produssero enormi danni alle abitazioni e numerose vittime.  Si decise quindi di istituire il Florida Building Code, un regolamento dello stato statunitense della Florida, dedicato alla sicurezza degli edifici nei confronti di uragani e trombe d’aria, come si sa, frequenti in quello stato.



Il disciplinario è curato da una commissione la Florida Building Commission, formata da 27 membri, ingegneri, architetti, costruttori e specialisti di vari settori.
Fisicamente il regolamento è composto da 9 volumi principali:
  1. Il Florida Building Code, Building, che include i regolamenti per la concessione delle licenze;
  2. Il Florida Building Code, Plumbing;
  3. Il Florida Building Code, Mechanical;
  4. Il Florida Building Code, Fuel Gas;
  5. Il Florida Building Code, Existing Building;
  6. Il Florida Building Code, Residential;
  7. Il Florida Building Code, Energy Conservation;
  8. Il Florida Building Code, Accessibility
  9. Il Florida Building Code, Test Protocols for High-Velocity Hurricane Zones.
In particolare nel volume “Test protocols for High-Velocity Hurricane Zones (HVHZ) -Fifth Edition (2014) dated March 2015)” sono contenute le TAS il cui acronimo è Testing Application Standard, che costituiscono le procedure operative del Florida Building Code.

Per i serramenti (porte per esterno, serramenti e facciate continue) utilizzati nelle zone ad altro rischio uragano il Florida Building Code prevede una serie di prove finalizzate a determinare la permeabilità all’aria o all’acqua, caratterizzare le performance strutturali, le capacità di resistere agli urti e la resistenza nei confronti di violenti e continui cicli di vento.

In particolare le procedure previste sono descritte da queste norme:
  • TAS 201-94 “Impact test procedures”;
  • TAS 202-94 “Criteria for testing impact & non impact resistant building envelope components using uniform static air pressure”;
  • TAS 203/94 “Criteria for testing products subject to cyclic wind pressure loading”.

Il Laboratorio di Security & Safety di  Istituto Giordano, già accreditato da ACCREDIA per l'esecuzione dei  test di tenuta acqua, aria e vento secondo gli standard americani ASTM E 283-04(2012) - ASTM E 330-02(2010) e ASTM E 331-00 (2009) su serramenti, porte e facciate continue, sta lavorando per ottenere il riconoscimento delle prove secondo il Florida Building code e secondo la norma americana AAMA 501-1.

Proprio per eseguire le prove secondo tale norma la nostra sezione di Allestimenti speciali ha realizzato un nuovo banco, dove il campione viene investito con un flusso d’aria prodotto da un dispositivo di generazione eolica artificiale, nel nostro caso un’elica di aereo, capace di generare un “vento dinamico pulsante”.

Il generatore eolico è costituito da un ventilatore ad elica tripala, di diametro 2000 mm, azionato da un motore elettrico trifase con potenza di 160 kW, la cui turbina è pilotata da un inverter frequenza variabile capace di variare la sua velocità di rotazione.

La sostituzione del classico motore a scoppio con uno a generazione elettrica di grande potenza, azionato da un sistema informatizzato semiautomatico, permette di modulare l’intensità delle raffiche con precisione e con occhio attento anche alla salvaguardia dell’ambiente.

Mentre il motore è in funzione la superficie esterna del provino viene sottoposta ad una erogazione d’acqua conforme a quanto richiesto dalla norma ASTM E 331. La facciata o il serramento vengono così sottoposti ad una pressione dinamica ed a vibrazioni tali da riprodurre una condizione ambientale piuttosto gravosa.

Visita la pagina del laboratorio di Security & Safety